Seleziona una pagina

Avere 35 anni (o giù di lì) nel 2020

da | Nov 3, 2020 | Strategia

Se sei nat3 negli anni ‘80 è molto probabile che film e telefilm americani abbiano plasmato le tue aspettative professionali e una volta finiti gli studi, con tanto di Erasmus, ti sentissi finalmente pront3 per il lavoro dei sogni. Ben pagato, stimolante e soprattutto a lungo termine. Se sei nat3 negli anni ‘80 e non sei espatriat3, hai passato la trafila dei colloqui di gruppo, dei test attitudinali e del Lei dove si vede tra dieci anni.

Dopo la trafila qui sopra, il tuo curriculum ha cominciato a riempirsi di tirocini gratuiti, stage post laurea e una serie notevole di contratti di apprendistato mai trasformati.  Per un po’ hai creduto che bastasse avere pazienza, che i 30 sono i nuovi 20, che sarebbe arrivata la riforma che avrebbe finalmente migliorato il mercato del lavoro e invece è arrivata la crisi del 2008.

Ad un certo punto, hai preso consapevolezza del fatto che forse la sicurezza economica che hanno avuto i tuoi genitori non fosse la priorità della tua vita. Che preferisci fare un lavoro soddisfacente piuttosto che sicuro, poter essere padron3 del tuo tempo, invece che cercare di ingannarlo in un ufficio mal organizzato che punta di più al controllo delle persone che al risultato. E dopo mesi di pandemia possiamo affermare che neanche lo smart working forzato è riuscito a smontare certe mentalità.

Alla fine, dunque, ti sei inventat3 un lavoro e ti sei messo3 in proprio. Tua mamma ancora non ha capito cosa fai e insiste col segnalarti i concorsi per entrare alle Poste o mandarti informazioni su come partecipare a quiz televisivi, ma tu ormai hai abbracciato questa incertezza, hai persino messo su famiglia, hai acceso un mutuo. Generazione 1000€, Tutti i santi giorni, Il mondo deve sapere. Ecco film e libri che hanno raccontato la nostra storia e se la generazione Z li ha visti, se non altro, non rincorrerà l’ideale a cui credevamo di aspirare noi. Anzi, ultimamente le maggior parte delle serie glissano sull’argomento lavoro per concentrarsi sulla storia personale. 

Annus horribilis 2020, arriva la pandemia e a noi sembra di avere una marcia in più, di essere abituate ad immaginare un futuro aperto e una strada non tracciata, a non pensare mai cosa mi aspetto dal domani. Sempre più spesso sentiamo di persone che tornano all’università per studiare biologia marina, agraria, veterinaria. Alla soglia dei 40 anni o anche dopo, si puó ricominciare, qualunque scelta può essere rivista se ci permette di essere la persona che vogliamo. Non abbiamo il potere economico della generazione che ci ha preceduto ma abbiamo molte più possibilità. Così, ci ritroviamo ancora una volta ad inventare nuovi modi di lavorare, stavolta peró l’obiettivo è più chiaro o quantomeno non falsato da aspettative anacronistiche. 

Veleggiare controvento tecnicamente è impossibile, tuttavia esiste una particolare inclinazione che fa andare avanti la barca nonostante le condizioni avverse. E noi siamo brav3 a trovarla. 

B-Easy, not busy!

B-EASY è il servizio che semplifica la vita di imprenditori e freelance e ti aiuta a fare chiarezza nella gestione delle attività quotidiane, per non sentirti solo.

Scarica la nostra guida "Un anno per crescere", per far crescere la tua impresa con consapevolezza